La nostra Mission

LA NOSTRA MISSION

Nel triennio 2010/13 ci eravamo posti degli ambiti di miglioramento immediato, delle scelte strategiche che fungessero da elementi catalizzatori e da principi ispiratori per l’attività progettuale dei docenti. La loro individuazione è stato frutto della riflessione autonoma e collaborativa del Collegio dei Docenti e del Consiglio d’Istituto, alla luce dei bisogni formativi espressi dall’utenza e dal territorio, in piena sintonia con le Indicazioni nazionali dei Nuovi Licei e con gli obiettivi di apprendimento (anche permanente) dichiarati nella “Strategia di Lisbona nel settore dell’istruzione e della formazione” adottata dal Consiglio europeo con raccomandazione del 23 e 24 marzo 2000.

Esse erano:

> digitalizzazione degli ambienti di apprendimento e innovazione delle metodologie;

> piano educativo di attività legate alla prevenzione del disagio, alla tutela della salute e dell’ambiente, alla promozione di Life Skills;

> potenziamento della lingua inglese e della dimensione europea;

> promozione e valorizzazione delle eccellenze;

 >alternanza scuola-lavoro.

Rispetto ai primi due punti, pur non essendo stati raggiunti completamente gli obiettivi prefissati, la nostra scuola ha ricercato e sperimentato pratiche didattiche tali da diffondere al proprio interno una cultura del benessere e dell’innovazione.

La didattica digitale, infatti, con la ricerca metodologica che essa comporta, è entrata a pieno titolo nella pratica dell’insegnamento e nei processi di apprendimento, supportata da una dotazione tecnologica di base (la presenza della Lim in tutte le aule, il collegamento wireless e la cablatura degli ambienti, laboratori, tablet e portatili) e da ambienti virtuali che consentono una effettiva condivisione di risorse e materiali, oltre che una più efficace interazione tra docenti e studenti (sito istituzionale, Intranet, registro elettronico). Ciò ha permesso anche di attivare sette classi 2.0, che hanno rappresentato non un’eccezione o una differenza, ma la punta di diamante (soprattutto in fatto di sperimentazione) di un sistema didattico condiviso e diffuso.

Il Benessere d’altronde, grazie alla sensibilità acquisita dai docenti, è una finalità principale della nostra azione educativa. Tutte le fasi del processo di apprendimento-insegnamento gravitano sull’attenzione alla persona, più che sul programma e sulle discipline, mediante una didattica orientativa finalizzata alla costruzione di un progetto coerente di vita; tale processo è supportato da iniziative di peer-education, educazione alla salute, lettura del territorio, progettazione valoriale, metacognizione, didattica della comunicazione. Tutte le classi del primo biennio sono coinvolte in un progetto di Educazione alla Cittadinanza Attiva, che parte dalla conoscenza di sé per giungere alla comunicazione con l’altro per stare bene con sé e con gli altri.

Per il triennio successivo, dunque, era stato inserito un nuovo obiettivo di miglioramento che è la comunicazione sia interna che esterna, mentre il benessere e l’alternanza scuola lavoro possono coniugarsi in un solo punto, ovvero l’orientamento. D’altra parte la valorizzazione delle eccellenze deve essere letta in una chiave non elitaria, ma democratica, è quindi necessario riformularne l’enunciato non come valorizzazione delle eccellenze, ma come valorizzazione dell’eccellenza formativa intesa come lotta alla dispersione scolastica.

Questa dunque è stata la Mission del Liceo nel triennio 2014/2016:

> Innovazione nella costruzione di ambienti di apprendimento integrati, attraverso l’implementazione dell’azione Classe 2.0, l’utilizzo delle app educative di Google (in qualità di scuola partner) e l’adesione al Progetto Nazionale di INDIRE Avanguardie Educative;

> Potenziamento della dimensione europea anche attraverso l’incremento delle lingue straniere, in particolare della lingua inglese;

> Valorizzazione dell’eccellenza formativa vista anche come lotta alla dispersione scolastica diffusa o soffusa, attraverso la personalizzazione del metodo di lavoro e la promozione di percorsi didattici adeguati al livello raggiunto;

> Didattica orientativa finalizzata alla costruzione di un progetto di vita, anche mediante l’attenzione al territorio ed al mondo del lavoro;

> Costruzione di una cultura ed un sistema di comunicazione efficace e coerente, indirizzato verso l’interno e verso l’esterno dell’istituzione scolastica.

 


Questo sito o gli strumenti terzi da questo utilizzati si avvalgono di cookie necessari al funzionamento ed utili alle finalità illustrate nella cookie policy. Se vuoi saperne di più consulta l’informativa estesa sui cookie. Proseguendo la navigazione, acconsenti all’uso dei cookie.